960: Costruzione della Torre Planta
La più antica abitazione e torre difensiva nelle Alpi

Torre difensiva contro le incursioni

Attorno alla metà del X secolo i Barbari minacciarono d'attaccare il regno di Ottone I di Sassonia e la diocesi di Coira fu devastata dai Saraceni nel 940. Il vescovo Hartpert decise quindi di erigere nel 960, a nord della chiesa, una torre difensiva per proteggere la sua gente e i suoi monaci. Gli spazi interni furono adibiti per scopi abitativi. La torre porta oggi il nome della badessa Angelina Planta che in seguito all'incendio del 1499 ne ordinò la ricostruzione. Dal 2003 è allestito il Museo del convento.