1894: Scoperta delle pitture murali carolingie della chiesa

Josef Zemp scrisse al collega Robert Durrer nel 1928 di come restò stupito alla scoperta d'immagini del XIII secolo nella chiesa. Entrambi gli storici dell'arte hanno diretto una scrupolosa valutazione degli affreschi e li hanno resi conosciuti al pubblico tramite una pubblicazione. Le singole scene e i dettagli rivelano la straordinaria qualità e l'altissimo valore artistico delle pitture murali.

Le fotografie di Josef Zemp, come pure gli acquarelli degli affreschi originali del soffitto della chiesa, che entrambi i ricercatori hanno ridipinto in scala 1:4, sono fondamentali per lo studio odierno delle pitture. Gli affreschi furono distaccati e trasferiti dalla chiesa al Museo Nazionale di Zurigo. La pubblicazione di Josef Zemp e Robert Durrer intitolata "Das Kloster St. Johann zu Münster in Graubünden" (Ginevra 1906-1910) è ancora oggi considerata di grande valore scientifico.