1642: Costruzione della sala del Principe

Residenza barocca per il vescovo principe

Gli appartamenti vescovili furono costruiti per volere di Ursula V Karl von Hohenbalken, al secondo piano dell'ala nord, sopra la residenza del 1035. La sala principale è decorata da rivestimenti di legno di cembro finemente intagliato, da una stufa con piastrelle colorate e da un elegante bovindo affacciato sulla corte. A fianco di questa sala si trovano una stanza da letto e una cucina a volta. Gli appartamenti contano inoltre un salone per le feste (detto Trinkstube) che si affaccia sul chiostro settentrionale e ospita ritratti di dignitari spirituali e secolari, di santi patroni del monastero e religiose dell'epoca. Nel vano delle scale, una finestra si apre sulla cappella di San Nicolao.

 

Fino al 2002 parte del museo

Prima dell'apertura del museo nel 2003 nella torre Planta, i visitatori avevano la possibilità di visitare questi spazi. Non sono stati restaurati e dal 2012 servono alle suore benedettine da spazi per l'insegnamento delle novizie come pure per colloqui e riunioni interne.