1528: Da chiesa dell'abbazia a chiesa parrocchiale

Müstair rimane fedele al credo cattolico

La badessa Barbara von Castelmur dovette affrontare le sfide della peste e le turbolenze della Riforma e promesse al popolo di Müstair il perpetuo utilizzo della chiesa come parrocchia. Ci fu una votazione che diede lo spunto a diverse leggende. Müstair rimase l'unico villaggio svizzero cattolico della valle Monastero. Il segno visibile della chiesa parrocchiale è il campanile del 1530.

Il campanile fu costruito in diverse tappe

I primi tre piani della torre furono costruiti sull'arco di quattro anni, invece per il campanile si impiegarono più di cinquanta anni. Il campanile attuale data del 1644. Nella torre si trovano quattro campane, le piccole datano entrambe del 1504, poco dopo la Guerra di Svevia e sono le più antiche campane di tutta la valle. La più grande, data del 1558 e la quarta di ben 107 anni più tardi. Il suono delle campane è oggigiorno programmato elettronicamente e il loro accordo d' / e' / cis'' / f'' è particolarmente speciale. Questa melodia non è usuale e dà al suono carattere e originalità.

Campanile, chiesa e torre Planta formano una sagoma inconfondibile

Il tetto piatto a capanna e le proporzioni del campanile lasciano suggerire che l'edificazione della torre non è stata terminata. È un dato di fatto che le soluzioni provvisorie durano spesso più a lungo. Oggi, il campanile, l'abside della chiesa e la torre Planta adiacente con i suoi merli a coda di rondine formano la sagoma inconfondibile del monastero di San Giovanni a Müstair.